Home | , | Gemelli gioielli da uomo in argento 925
Gemelli in argento rodiato 925% (6,95 gr)

Gemelli gioielli da uomo in argento 925

79,00

Disponibilità: disponibile

Gemelli, gioielli uomo, in argento rodiato 925% (6,95 gr) appartenenti alla collezione Blue Line.

Dimensioni gemelli: 12x22x22 mm

Descrizione

La coppia di gemelli in argento rodiato 925 della collezione Blue Line è stata realizzata in cera limabile. Con l’aiuto di lime e frese sono stati ricavati i quadrati, poi con un bulino a punta fina è stato inciso il motivo decorativo; con un seghetto e una fresa a punta fina sono stati ritagliati e rifiniti con lime. Sottoposti a microfusione sono stati quindi portati in metallo. Una volta adattati i tacchetti affinché entrassero nei gemelli, sono stati saldati con la macchina della microfiamma e messi in acido per togliere l’eventuale ossido formatosi. E’ stato rifinito il tutto con lime, frese e carte abrasive (dalla più grossa alla più fine) per togliere graffi e imperfezioni dovuti alla fusione. Sono stati assemblati del suo “scattino”; lo scattino è stato forato con una fresa piccola e fatto incastrare al tacchetto (saldato sul gemello), bloccato poi con un perno (in argento) e con l’aiuto della microfiamma sono stati fatti dei pallini alle estremità dei perni (nei tacchetti) in modo che il gemello avesse la possibilità di muoversi. Infine è passato alla lucidatrice, prima con spazzola in crine e pasta gialla, a velocità minima per togliere gli ultimi graffi rimasti e a velocità massima per rifinire il tutto, ed in seguito con spazzola in cotone morbido e rossetto (ossido di ferro), sempre a velocità minima e a velocità massima. Lavati in acqua calda e sapone per gioielli (nell’ultrasuoni, macchinario che grazie a scariche di ultrasuoni lava accuratamente l’oggetto) sono stati fatti asciugare ricoprendoli con della sabbia specifica. Per concludere sono stati sottoposti a rodiatura (bagno galvanico).

Gioielli uomo: gemelli in argento per camicia

Nella collezione Blue Line non ho potuto fare a meno di inserire un gioiello come i gemelli. Secondo i miei canoni, infatti, era necessario arricchire l’outfit di quel tocco in più di eleganza e preziosità.
Ricordo ancora la descrizione dei polsi elegantemente adornati del barone Danglers nel romanzo più celebre di Alexandre Dumas, “Il conte di Montecristo”, quando i gemelli entrarono nella storia della letteratura e, a partire dal Regno Unito, si diffusero presto in tutta la Francia; tra i nobili divenne quasi obbligatorio indossarli, un segno quasi imprescindibile di distinzione e agiatezza. Quando, alla fine del periodo napoleonico, Fabergé perfezionò la tecnica dei gioielli smaltati, iniziò quella che posso definire, una diffusione a livelli mondiali dei gemelli. La rivoluzione industriale poi, ne cambiò in qualche modo la prestigiosità in quanto i gemelli da simbolo nobile si trasforma in oggetto meno costoso e quindi accessibile a tutti; coloro che poterono permetterselo non esitarono ad acquistarne un paio e ad indossarli con una certa risoluta spavalderia. L’oggetto bello è bello per tutti in ugual misura, che si tratti di semplici operai o manager importanti, ed i gemelli sono, da sempre, un completamento di stile prezioso, belli da vedere e da indossare. Non possono mancare!
I gemelli Blue Line poi, devono la loro particolarità al disegno che li caratterizza, un quadrato diviso in quattro; questa forma mi è tornata utile diverse volte nel corso della vita creativa, non solo nel campo dell’artigianato-orafo.
Nell’antichità Platone considerava anche il quadrato, oltre al cerchio, come assolutamente bello in sé; il quattro, per questo pensatore, si riferiva alla materializzazione delle idee, ai fenomeni e alla materia. I pitagorici facevano del quadrato di quattro, cioè sedici, la base della loro dottrina; secondo Plutarco, gli stessi affermavano che il quadrato riuniva la potenza di Rhea (la madre degli Dei), di Afrodite (l’acqua generatrice), di Demetra (la terra), di Estia (il fuoco) e di Hera (l’aria).

Tag:

Prodotti Correlati