Home | , | Ciondolo in argento con pietre per cristalloterapia
Argentina ciondolo per cristalloterapia in argento con pietre

Ciondolo in argento con pietre per cristalloterapia

149,00

Disponibilità: 4 disponibile

“Argentina” è un ciondolo artigianale che contiene le pietre per la cristalloterapia ed ha l’obiettivo di apportare benefici psico-fisici a chi lo indossa. Le tecniche di realizzazione sono totalmente artigianali e il gioiello, per mantenere la sua influenza benefica, viene trattato con materie prime non contaminate. Si tratta di un ciondolo in argento 925 che fa da contenitore per pietre, cristalli ed altri minerali.

Ciondolo in argento 925% (19,10 gr), cordella cerata nera, pietre di base: corniola, sodalite e quarzo rosa

Dimensioni ciondolo: Ø 48 mm

Laccio 900 mm regolabile

4 disponibili

Descrizione

Il ciondolo capace di contenere le pietre per cristalloterapia è stato prototipato a mano al banchetto. Una volta realizzata la fusione d’argento alla forgia, il lingotto risultante è stato tirato al laminatoio manuale fino ad avere una lastrina piatta, su questa, con un pennarello, sono stati tracciati due cerchi e con il seghetto sono stati tagliati; con l’aiuto di una bottoniera sono stati curvati e con una lima rifiniti i bordi. Da un semilavorato d’argento sono state tagliate quattro maglie identiche e di piccola misura, e un piccolo rettangolo che è stato piegato a 90° e forato. Un altro rettangolo d’argento ancora, è stato modellato e rimpicciolito. Sulla parte superiore di entrambe i cerchi curvati, con il pennarello, è stato disegnato l’elemento decorativo e tagliato con il seghetto. Rifinito il tutto con le lime e le frese, il rettangolo piegato e le maglie sono state saldate ai cerchi curvati ed il tutto è stato messo in acido. Rifinito il tutto con lime, frese e carte abrasive (dalla grana più grossa alla più fine), i due cerchi sono stati uniti con un filo da 0,80 mm e con l’aiuto di una microfiamma sono stati realizzati due pallini da entrambe le parti del filo per bloccare. Rimesso velocemente in acido e poi rifinito con gommini (per togliere eventuali imperfezioni) è stato sottoposto a lucidatura, prima con spazzola in crine e pasta gialla (a velocità minima per togliere gli ultimi graffi rimasti e a velocità massima per rifinire il tutto), ed in seguito con spazzola in cotone morbido e rossetto d’ossido di ferro (sempre sia a velocità minima che a velocità massima). Una volta lucidato è stato lavato con acqua calda e sapone per gioielli (nell’ultrasuoni, macchinario che con scariche di ultrasuoni lava accuratamente l’oggetto) e fatto asciugare immergendolo nella sabbia specifica. Per finire è stato assemblato della corda (facendola passare dai due fori fatti sul rettangolo piegato e dalla maglia), inserito il rettangolo più piccolo e chiusa la corda con due nodi.

Le pietre per cristalloterapia presenti nel ciondolo

La Cristalloterapia è un metodo naturale che utilizza cristalli, pietre e altri minerali di varie forme e colori permettendo alla persona di raggiungere uno stato di benessere psico-fisico stimolando le risorse naturali dell’organismo.

Indossare questo monile permette alla persona di entrare in contatto con la propria parte più profonda, lasciando che il cuore ascolti i messaggi che l’anima invia, affinché la vera essenza della persona si riveli.

Le scienze più moderne quali: fisica nucleare (con Albert Einstein e la sua teoria della relatività), chimica molecolare (con Max Planck) e molti altri, ci portano a conoscenza del fatto che energia e materia sono complementari. Si tratta di un processo in continua evoluzione e che determina continui cambi di stato: solido, liquido, gassoso, elettromagnetico o radiante e in forma di “plasma ideale” (cioè ogni gas completamente ionizzato).

Questo “plasma ideale” si manifesta dove la temperatura supera i cento milioni di gradi: nelle reazioni nucleari, come nello spazio, costituendo il 99% dell’universo. Una delle caratteristiche più importanti del “plasma ideale” è la sua neutralità elettrica per l’effetto di una carica spaziale che tende a generarsi.

Per questo, l’energia emessa dal corpo umano, anticamente chiamata aura, viene denominata in ambito scientifico “campo bioplasmico”. La materia allo stato radiante o di “plasma ideale”, a differenza degli altri tre stadi, non è percepibile dai nostri sensi ordinari.

Eppure il progresso ci ha costretti ogni giorno a fare i conti con parole tipo: effetti chimici, magnetici, elettrici, onde radio e reazioni nucleari. Anche tutte le parole di uso comune appena citate non sono percettibili ma ne conosciamo l’esistenza per la divulgazione mediatica. Tutto ciò per dire che le pietre contenute nel ciondolo possiedono un’energia impercettibile ai più ma che esiste realmente.

Che cos’è un cristallo e come può influenzare l’anima?

Il cristallo è una formazione regolare di atomi che cresce nello spazio, la cui composizione è: silicio e ossigeno collegati da una struttura a traliccio.

Gli elettroni dei suoi atomi hanno un legame molto debole per cui quando si agitano o si stringono i cristalli tra le mani rilasciano i loro elettroni e ne attraggono di nuovi.

Tra le proprietà conosciute dei cristalli, che ne hanno permesso la diffusione e l’utilizzazione, vi sono:

  • la triboelettricità, forma di elettrizzazione per strofinio;
  • la piroelettricità, produzione della elettricità causata dal riscaldamento;
  • la piezoelettricità, carica elettrica prodotta dal quarzo sulla superficie quando viene sottoposto a compressione secondo una determinata direzione.

Sai come funzionano gli orologi? L’energia, sia quando viene attratta sia quando viene rilasciata, vibra in modo ritmico…questo determina il funzionamento degli orologi!

Inoltre una certa quantità di silicone contenuta nei cristalli, come nei computer, li trasforma in ottimi semiconduttori.

Il cristallo: simbologia nella letteratura

Nella letteratura, il cristallo è indiscutibilmente simbolo di purezza e la sua trasparenza, come narrato in molti racconti e fiabe, rappresenta il passaggio dal visibile all’invisibile.

Il campo energetico e i chakra

Come abbiamo accennato prima, questo campo energetico (o campo bioplasmico) è strutturato da sette livelli e viene comunemente chiamato “aura”. Il corpo fisico e l’aura interagiscono tra loro attraverso i “chakra” (termine che in sanscrito significa ruota).

Tutti i chakra corrispondono a ghiandole endocrine e ai sette livelli dell’aura, facendo si che corpo fisico e campo energetico siano in continua comunicazione.

“Argentina”, agisce su ogni chakra; usata più comodamente sul 3°, 4° e 5° chakra, può comunque essere facilmente adattata (usando il cordoncino più lungo) e posizionata su tutti gli altri chakra, come mostrano le immagini di seguito riportate.

Perché la cristalloterapia influenza il benessere dell’individuo?

L’idea di CreArti Gioielli parte dalla volontà di creare un monile, dal design antico e misterioso,  che migliora e integra le energie positive che concorrono ad aumentare la qualità e l’armonia della nostra vita.

Silenziosamente, ciò che ci circonda, partecipa al nostro vivere quotidiano contaminando il nostro stato di benessere che va continuamente riequilibrato. Questa sensibilità ha indirizzato il lavoro di CreArti sulla cristalloterapia ossia creazione di gioielli nell’intento di riunire il valore energetico a quello estetico.

Argentina fa parte della collezione di Crearti “Gioielli di Energia”, una linea di ciondoli, anelli e bracciali realizzati con la “lentezza e meticolosità” dell’artigianato, con materiali preziosi e puri scelti con la conoscenza delle precise valenze energetiche dei cristalli, pietre dure e metalli.

Una sapiente disposizione di cristalli sui centri vitali di una persona è in grado di agire a livello fisico, emotivo, mentale e spirituale. Le pietre irradiano luce ai centri energetici (chakra) attivandoli e purificandoli.

Quando i chakra sono attivi ed in equilibrio, la persona si carica di energia vitale ed eleva le proprie frequenze tanto che tutto ciò che è pesante e di bassa vibrazione (come le emozioni di dolore, paura, odio, rancore, risentimento, ecc.) emerge alla coscienza per essere ripulito e trasformato.

Indossando i cristalli è possibile liberare l’individuo da blocchi emotivi che ostacolano la libera espressione della propria identità, facilitare la risoluzione delle problematiche affettive e rendere così la persona libera di perseguire i propri sogni e le proprie aspirazioni.

Il risultato che CreArti spera di donare a chi indossa il monile “Argentina” consiste in una grande pace interiore e in una visione più ampliata e profonda della propria esistenza.

Pietre per cristalloterapia contenute nella confezione

Nella confezione, oltre al gioiello in argento 925 “Argentina” abbiamo inserito tre pietre/cristalli per cristalloterapia: Agata Corniola (per il 3° chakra, Quarzo Rosa (per il 4° chakra) e Sodalite (per il 5° chakra).

  1. AGATA CORNIOLA: porta grande energia al corpo e rafforza l’equilibrio emozionale.
  2. QUARZO ROSA: dona gioia e luce interiore. Si tratta di un cristallo rosa tenue. Indossarlo aiuta a sciogliere le tensioni causate da carenze affettive e da rigidi atteggiamenti difensivi nel rapporto con se stessi e con gli altri. Per questo è la pietra per eccellenza del 4° chakra adatta ai soggetti ipersensibili. Agisce nelle disarmonie emotive con componenti sentimentali.
  3. SODALITE: pietra di colore blu intenso con macchie o strature bianche, composta di silicato di cloro, alluminio e sodio. Può essere confusa con i lapislazzuli. La sua sperimentazione è sul 5° chakra. Il risultato più evidente a livello fisico riguarda l’intero sistema linfatico. Le sue vibrazioni consentono di equilibrare chi è ipersensibile e reagisce in modo impulsivo dopo aver trattenuto emozioni.

Perché un ciondolo da indossare?

Perché grazie al movimento le pietre si attivano e mescolano le loro principali qualità donando benessere psico-fisico.

Argentina si può aprire e si possono cambiare le pietre al proprio interno o inserirne di nuove, in base allo stato d’animo. Le ulteriori pietre potranno essere acquistate sul sito web di CreArti e devono essere scelte con la massima spontaneità. Per questo è bene avere ricambi da inserire nell’Argentina. A seguire una breve lista delle pietre preziose e le loro potenziali qualità.

Cristalloterapia: consigli pratici per utilizzare il monile “Argentina”

Tieni tra le mani le pietre preziose e strofinale delicatamente. In questo modo muoverai i loro elettroni e avverrà un’interazione con il tuo corpo aiutandoti a pulire il tuo campo energetico (eterico) così da ottenere un corpo fisico meno contratto, più disposto ad acquisire energia positiva ed emotivamente protetto.

Per un uso corretto ed efficace dell’Argentina ti consiglio innanzitutto una purificazione e una pulizia delle pietre-cristalli, che si può ottenere lavando le stesse con acqua corrente e asciugandole con un panno o al sole. Dopo di che adagia le pietre su un piattino di ceramica (possibilmente non decorato) sopra a un letto di sale grosso (marino) e infine, se ne hai la possibilità, metti le pietre almeno una notte alla luce della luna piena.

Altri usi del ciondolo per cristallo terapia

Per armonizzare i chakra oltre ad usare i rimedi naturali come la cristalloterapia, già ampliamente discussa, esistono altri metodi quali l’aromaterapia sottile (tramite l’usi di oli essenziali) e la floroterapia (tramite l’utilizzo dei fiori di Bach). L’assunzione di tale essenze non è sempre per bocca poiché l’aroma è inteso come frequenza o informazione energetica capace di produrre effetti sul campo energetico umano.

Argentina dunque si colloca come un gioiello-contenitore che può adattarsi facilmente a questi usi alternativi; per fare un esempio si versano 2/3 gocce di essenza su un tampone di ovatta (comodi sono quelli che si usano per struccarsi), si inserisce all’interno dell’Argentina e la si posiziona sul chakra interessato per correggere la disarmonia e aiutare il vertice energetico a riequilibrarsi.

Come fare per scoprire se un rimedio è veramente appropriato per un chakra? E’ possibile scegliere direttamente un olio essenziale o un fiore e provare ad utilizzarlo su uno o più chakra; ricordiamo che la cristalloterapia, trattandosi di un rimedio “dolce”, se applicata secondo le opportune modalità, non crea rischi e dunque si presta ad essere sperimentata anche dai meno esperti.

Tags: ,

Prodotti Correlati